L' EX ALLIEVO
ANNO 46° - CREMONA - 8 NOVEMBRE 2009 - NUMERO UNICO

Associazione "LAZZARO CHIAPPARI" - Ex Allievi Orfanotrofio e Manini - 1924 -ONLUS

OTTANTACINQUESIMO

Fondata nel 1924 l'Associazione ha raggiunto gli ottantacinque anni di attività. Un percorso temporale che ha attraversato eventi storici trasformatori della nazione, del mondo, della vita e dei costumi di tutti. Un tragitto umano ricco di eventi sociali in cui la caratteristica e la ragione del riunirsi in Sodalizio da parte degli ex Allievi degli Orfanotrofi, oggi operanti in Comunità per Minori, si è mantenuta inalterata e di valido intento, perché sostegno di necessità e finalità del rapporto umano, quale appunto la tutela e il diritto alla crescita e formazione di minori nel disagio, portando aiuto nelle difficoltà per quelli dimessi dall'istituzione, e agli ex allievi in difficoltà, consentendone l'aggregarsi ed il protrarre nella vita il rapporto di amicizia nato nella comune giovinezza. Presupposti perseguiti e realizzati con continua dedizione e impegno, assolti dal sodalizio in modo concreto, attraverso un'azione resa possibile anche in virtù della necessaria presenza conquistata da tempo dall'Associazione nell'ambito delle istituzioni preposte al campo sociale, divenuta garanzia incisiva del suo agire nella traduzione degli scopi posti alla fondazione da ottantacinque anni. Fondazione dell'Associazione avvenuta per convogliare l'istintivo disporsi al bisogno da parte degli ex allievi, divenuto strumento sociale dalla coerente azione di volontariato attivo, veicolo di solidarietà dei suoi aderenti e sostenitori, svolta grazie allo spirito di corpo che li distingue nella convivenza civile e nella condivisione di intenti umani.

<

85 ANNI DOPO

Il risultato delle elezioni amministrative ha determinato il cambiamento delle parti politiche che per lungo tempo hanno svolto il ruolo di maggioranza e minoranza in Cremona, questa volta con esito capovolto. Nella competizione elettorale, l'Associazione, nella sua irrinunciabile caratteristica di organo apolitico, ha avuto rapporti con l'una e l'altra parte, mediante incontri pre-elettorali, al fine di esporre ad entrambi gli schieramenti, come peraltro sempre fatto in passato con le segreterie politiche cittadine nell'imminenza dei rinnovi amministrativi della città, la propria aspirazione a riconfermare la partecipazione del sodalizio nell'organo pubblico di gestione accogliente i minori e operante con strutture derivate dall'ex Orfanotrofio, quali sono le attuali Comunità per Minori. Organo che un tempo (ex Eca, ex Ipab) racchiudeva nella sua unicità amministrativa l'atto patrimoniale e quello gestionale dei servizi di competenza (assistenza alla povertà e minori), oggi divisi tra la "Fondazione Città di Cremona" (patrimoniale), e la "Azienda Speciale Comunale Cremoma Solidale" (geriatrico e minori). Presenti nella cessata legislazione amministrativa nella parte patrimoniale, con un seggio nel Consiglio della Fondazione, di cui è delegato il socio Ernesto Maggi, e nel contempo partecipi dell'atto educativo dei minori in Comunità presso l'Azienda Solidale con una debita convenzione sottoscritta dalle parti, a regola del rapporto e del contatto con i ragazzi, gli ex allievi della Lazzaro Chiappari, come fatto da sempre, hanno inteso e intendono continuare a proporsi attivamente nello stesso modo per essere un valido aiuto collaterale al servizio del sostegno pubblico ai miori. Aspirazione realizata sin qui dal 1970, necessaria e incisiva alla fattiblità operativa dell'Associazione, per la quale il riproporsi nelle istituzioni è atto di coraggioso vincolo d'azione, nella prospettiva di una continuità solidaristica necessariaalla comunità, in questo modo maggiormente garantita e presente anche dopo ottantacinque anni nel sostegno alla persona e dunque ai minori.