L' EX ALLIEVO
ANNO 42° - CREMONA - 6 NOVEMBRE 2005 - NUMERO UNICO

Associazione "LAZZARO CHIAPPARI" - Ex Allievi Orfanotrofio e Manini - 1924 -ONLUS

La Fondazione e i giovani delle Comunità

Nel rispetto del proprio mandato statutario, la Fondazione Città di Cremona, cui è demandata la gestione dei patrimoni ex Ipab che comprendono quelli degli ex Istituti Educativi già Orfanotrofi , ha varato un importante programma di sostegno per la preparazione al mondo del lavoro dei giovani delle Comunità Barbieri, al fine di agevolarne l'inserimento nella vita adulta, una volta dimessi dall'istituzione. Il Presidente della Fondazione dr.Umberto Lonardi, ha indetto un'apposita conferenza stampa con i media locali, con a fianco nell'occasione la dr.sa Roberta Barilli per la Cremona Solidale erogatrice dell'accoglienza ai minori, la dr.sa Eugenia Grossi dell'Assessorato sociale del Comune, il Presidente Scazzoli della Lazzaro Chiappari, e dei Consiglieri, avvocato Piacentini ed Ernesto Maggi, delegato della "Chiappari" nel Comitato di Fondazione, presentando un programma ideato per dare concreto sostegno all'avviamento al lavoro dei giovani in Comunità, e reso operativo nella pratica realizzazione con un insieme di iniziative di tutto rispetto. Il progetto, seguito in particolare dal Vice Presidente della Fondazione prof. Tiziano Percudani, con la collaborazione di Maggi in accordo con Comune e Cremona Solidale, e con l'avallo delle Cooperative sociali Antares, Kadash ed ex Allievi dell'Orfanotrofio, ha visto promuovere sette progetti di avviamento al lavoro per i giovani. A ciò aggiungendo inoltre l'istituzione di cinque borse lavoro, dedicate sempre ad un tragitto preparatorio per l'apprendimento lavorativo. Iniziative al cui pratico sviluppo sono stati interessati cinque ragazzi, che hanno sostenuto il percorso del singolo progetto di preparazione programmato ottenendo risultati assai positivi, il cui esito ha indotto il Consiglio della Fondazione a prevedere anche per il prossimo avvenire progetti mirati all'indirizzo preparatorio per il lavoro dei giovani ospiti delle Comunità Barbieri

La Fondazione Città di Cremona con il Vice Presidente Percudani consegna uno degli attestati
distribuiti ai ragazzi durante la cerimonia del novembre 2004

La Fondazione ha inoltre dato l'avallo al recupero di due appartamenti di sua proprietà, da disporre per le situazioni dei ragazzi dimessi e sprovvisti di alloggio immediato. Iniziative a cui la Lazzaro Chiappari ha dato pieno assenso, peraltro espresso dallo stesso Scazzoli nel corso della citata conferenza, che ha reso atto alla Fondazione di operare nell'intento di essere ancora strumento valido e concreto nel sostegno alle necessità dei minori accolti nelle strutture comunali. Un plauso che L'Associazione ex Allievi rivolge all'Ente per questo impegno verso le esigenze dei minori nel disagio, dando attuazione reale all'intento del suo mandato istituzionale che, oltre al prioritario compito della gestione patrimoniale, le assegna anche una parte di intervento diretto a sostegno del bisogno sociale. Così come di grande rilievo è per il Sodalizio degli ex, l'accettazione e la disponibilità rese alla collaborazione da parte della Fondazione nei confronti della Lazzaro Chiappari, che in aggiunta alla presenza nell'Ente del proprio delegato, consente un rapporto di diretta e pronta intesa su taluni aspetti attinenti le Comunità Barbieri, ed altri dell'area dell'esigenza sociale