L' EX ALLIEVO
ANNO 42° - CREMONA - 6 NOVEMBRE 2005 - NUMERO UNICO

Associazione "LAZZARO CHIAPPARI" - Ex Allievi Orfanotrofio e Manini - 1924 -ONLUS

RIPRENDENDO IL DISCORSO

(articolo di fondo) Ci siamo lasciati alle spalle l'anniversario degli ottant'anni di associazione, ricordati e festeggiati l'anno scorso con un insieme di iniziative, crediamo di valore e di contenuto significativo, ai fini di una giusta memoria che il trascorso associativo maturato, meritava. Ci siamo quindi rimessi al lavoro per continuare quanto prefisso e voluto dai principi dell'Associazione i cui presupposti sono rimasti validi negli ottant'anni trascorsi, così come lo sono tuttora. Solidarietà ed aiuto al bisogno sono atti di civile convivenza che non hanno mai termine. L'individuo che si trova nel bisogno, sia esso adulto o minore, è soggetto al quale necessita aiuto e solidarietà che vanno portati, anche se in misura secondo possibilità e sensibilità personali o di gruppo, ma tuttavia tali da poter dare una mano per concorrere a sollevare dalle conseguenze del disagio chi vi si trova, così rendendo un servizio prezioso all'intera comunità, convenuto che la solitaria disperazione espone alla prospettiva, soprattutto per i giovani, di una possibile vita senza regole, divenendo facili prede di qualsiasi illecito, è fatto di indubbia convenienza sociale, oltre che di umanità dovuta. E seppur non sempre il sostegno portato produce il recupero sperato, l'azione comunque intrapresa sul piano della solidarietà è il percorso che il nostro sodalizio, pur con i suoi limiti di riuscita, ha realizzato e concretizzato sin qui, procurando d'essere utili ad un prossimo assai famigliare come lo sono gli ex allievi dell'antica istituzione cittadina degli Orfanotrofi. E utili lo si diventa per tutti quando un risultato dell'intervento associativo, anche se in concorso certamente con altre forze sociali, diviene positivo e si concretizza, dando quindi ragione all'attività degli organismi che operano nel campo della solidarietà, peraltro espressa nel nostro caso da chi è stato a sua volta aiutato. Eccoci dunque continuare una strada già a lungo percorsa. Ed ecco riproporci pur nelle realtà di costume mutate e non sempre prontamente metabolizzate da parte di generazioni di vita quali figli di un tempo la cui crescita imponeva altri modelli di vita, ma certamente accettando l'evoluzione di metodo e di funzioni dei preposti all'educazione dei giovani, riconfermare la nostra disponibilità per quella parte di concorso sociale e di presenza attiva nell'ambito delle istituzioni locali sin qui espressa dalla "Lazzaro Chiappari" a favore del diritto dei minori, che continua un discorso di vita cominciato ottantuno anni fa. Arnaldo Scazzoli

L'apertura della celebrazione dell'80° di Fondazione nel novembre del 2004 nella sala Maffei della Camera di Commercio