L' EX ALLIEVO
ANNO 41░ - CREMONA - 14 NOVEMBRE 2004 - NUMERO UNICO

Associazione "LAZZARO CHIAPPARI" - Ex Allievi Orfanotrofio e Manini - 1924 -ONLUS

LA NOSTRA PRESENZA NELLA FONDAZIONE

Dal 1░ gennaio 2004, come si dice anche in altra parte del giornale, Ŕ cessata l'Istituzione che attraverso i secoli (dal 1558) e con varie denominazioni ha amministrato, gestito e condotto l'assistenza ai minori, accolti nelle istituzioni a carattere laico e pubblico quali appunto gli Orfanotrofi-Istituti Educativi di Cremona . Un lungo percorso assistenziale consentito dalla volontÓ civica comunitÓ cremonese, e dalla generositÓ delle sue donazioni che ne hanno permesso il nascere e la prosecuzione, realizzando un servizio essenziale svolto ininterrottamente, e giunto all'oggi con le ComunitÓ per Minori gestite dall'Azienda Comunale "Cremona Solidale", alla quale ultima sono stati assegnati tutti i compiti inerenti la sicurezza ( o assistenza pubblica com'era denominata) alla persona. La Fondazione Ŕ sorta quindi per amministrare, e rendere ancora utili i patrimoni delle ex Ipab, tra cui quelli degli ex Orfanotrofi, da impiegare e gestire per le finalitÓ filantropiche per cui furono donati, a beneficio appunto del bisogno, e dunque dei minori nel disagio. Elemento cardine dell'agire della Fondazione, cui Ŕ comunque riservata anche la facoltÓ di portare aiuti diretti e mirati a necessitÓ assistenziali da sostenere collateralmente a quanto erogato da Cremona Solidale. Un insieme di socialitÓ dunque che consente all'Associazione, per quel legame mai scisso con l'antica istituzione degli "Educativi", la cui opera umanitaria prosegue immutata al di lÓ delle sue vicende amministrativo-gestionali, ed a cui fa riferimento la Lazzaro Chiappari, di richiedere la riconferma della propria presenza in seno all'organismo di p.za Giovanni XXIII, come giÓ lo Ŕ stata in passato nei Comitati Eca ed Ipab. Per questo motivo il Sodalizio ha riproposto nuovamente un proprio delegato, nel caso dirinnoovo del Consiglio della Fondazione da parte del Sindaco Corada, peraltro proposto sempre nella persona del socio Ernesto Maggi.

Assemblea, il resconto di un anno